Juuzaengi Engetsu Sangokuden 1-2 (Parte 2)

Eeeeee rieccoci con la seconda parte della recensione! Potete trovare la prima QUI :3. Inutile dire che qui troverete spoiler anche sul primo gioco, quindi fate attenzione in caso foste interessati a giocarlo.

Juuzaengi 2: E’ il seguito diretto di Juuzaengi 1 in quanto a trama, ma con le relazioni amorose ripartiamo da zero. I maozoku riescono a vivere tranquilli solo per 6 mesi, purtroppo: Sou Sou ha lasciato che vivessero nel suo territorio, ma appena lui si allontana gli abitanti umani del posto di ribellano e costringono i maozoku a fuggire di nuovo (Sei Hei purtroppo non sopravvive ;;). Questi fuggono a sud, nel Keishuu, dove vengono accolti da quelli che si scopronon essere dei lontani parenti di Ryuu Bi, che danno loro una nuova città dove vivere, Shin’ya. Il Keishuu, tuttavia, è proprio la “terra di mezzo” che separa Sou Sou dal suo obiettivo, ovvero Gou, perciò non si prospetta di certo un tempo di pace…
Continua a leggere

Juuzaengi Engetsu Sangokuden 1-2 (Parte 1)

Essendo due giochi in uno dividerò la recensione in due parti, in modo da non fare un post troppo lungo e da mantenere le cose ordinate 💫. La parte dove vi dico la mia opinione, invece, sarà una sola e la troverete nella seconda parte, ovvero QUI!

Juuzaengi 1: Ci troviamo in Cina durante il periodo dei Tre Regni, dove umani e maozoku convivono non proprio pacificamente. I maozoku somigliano in tutto e per tutto agli umani, ad eccezione delle loro orecchie fluffose e della loro forza fisica molto più sviluppata. Gli umani li hanno sempre temuti, insultati (chiamandoli col dispregiativo “juuza”) e anche sfruttati nelle loro guerre, di conseguenza i maozoku hanno cercato sempre di vivere quanto più lontani ed isolati dagli umani possibile. Un giorno però il villaggio di Kan U, la nostra protagonista maozoku, viene accusato di star nascondendo dei ribelli, che in realtà si erano accampati lì vicino ad insaputa dei poveri maozoku. Sou Sou, un generale, costringe quindi i maozoku a lottare per lui minacciandoli di radere al suolo il loro villaggio in caso si rifiutassero.
Continua a leggere

Shiro to Kuro no Alice

Airi ha 16 anni e conduceva una normalissima vita da studentessa delle superiori, fino a quando, un giorno, un ragazzo misterioso di nome Rain non le compare davanti e la porta in un altro mondo (il mondo nero), dicendole che deve diventarne la regina. Quella precedente è stata cacciata dai cittadini che si sono ribellati a lei, ed ora la casa reale ha bisogno di “Alice” (così viene chiamato il potere contenuto nel sangue della regina) per riprendere il controllo del paese, che ora è in subbuglio.
Luna, l’ex regina, è la sorella gemella di Airi. Il suo potere ha cominciato a sopraffarla e finisce con il condannare a morte chiunque senza volerlo. I cittadini, stanchi di Luna, organizzano una rivolta che costringe Snow, il fratello di Rain, a farla scappare nel mondo bianco (quello “umano”).
Il gioco si divide in due punti di vista, quello di Airi e quello di Luna, e per ognuna ci sono 3 route giocabili.
Continua a leggere

Wand of Fortune R2~Jikuu ni Shizumu Mokushiroku~

Essendo il seguito di WoF, WoF (R)2 riprende da dopo gli avvenimenti del primo gioco, ma Lulu non ha sviluppato una relazione con nessuno. Ha scoperto di essere la prima umana ad avere un’affinità non con un solo elemento, bensì con tutti, e la cosa ancora non le sembra vera lol. Bilal deve tornare nel suo paese e tutti cercano di farsi una “foto ricordo” davanti alla statua di Fata Morgana con lo specchio magico di Edgar, solo che qualcosa va storto e vengono catapultati indietro nel tempo di 350 anni. Mils Clea esiste già, ma non è altro che un castello minuscolo in confronto alla scuola che conoscono, ed in più è pure il castello di Fata Morgana, che in quest’epoca è ancora vivo (sì, è un uomo lol). Lì conoscono Solomon, che non è un umano ma un antenato, come Ivan e Vania. Solo dice di poter usare la magia per rispedirli a casa, ma che non può farlo subito. I ragazzi dovranno raccogliere dei cristalli per ritornare nel futuro, ma siccome i cristalli non si trovano in giro facilmente, ciò che dovranno cercare saranno delle pietre grezze. Nel frattempo la bacchetta di Lulu si rompe perchè non è adatta a veicolare la magia di tutti gli elementi insieme, perciò Solomon le dà un cofanetto strano che lei potrà usare come catalizzatore mentre lui si preoccuperà di ripararle la bacchetta.
Continua a leggere

Toki no Kizuna~Sekigahara Kitan~

Ci troviamo nel periodo Sengoku, in un Giappone dove vivono oni ed esseri umani. Per evitare conflitti con questi ultimi (che li temono ed odiano), gli oni si sono ritirati a vivere nascosti nelle montagne cercando di evitare quanto più possibile il contatto con gli umani. Le loro leggi, infatti, vietano di intromettersi nelle faccende politiche e militari degli umani, permettendo solo rapporti legati alla sopravvivenza del proprio clan (quindi di commercio, ad esempio). Gli oni sono divisi in 10 famiglie, e la protagonista Suzumori Yukina è a capo di una di queste. La famiglia Suzumori si è sempre occupata di proteggere Yase-hime, che è a capo della famiglia di oni più antica e potente di tutte. Yase-hime ha il potere di vedere in sogno il futuro, e dopo una visione decide di chiamare a raccolta tutti i capi clan per chiedere loro se hanno rapporti con gli umani. Tutti negano, ma Yase-hime dice a Yukina, in separata sede, che in sogno ha visto che i 10 capi clan sono destinati a morire coinvolti nei conflitti degli umani. Le chiede quindi di prometterle che l’aiuterà a recidere tutti i legami tra loro e gli oni. Il mattino dopo, però, Yase-hime viene attaccata da un oni incappucciato. Il colpevole riesce a fuggire e, anche se non muore, Yase-hime finisce in un coma profondo. Qui inizia l’avventura di Yukina, che deve scoprire chi è il colpevole e quali sono i suoi motivi, oltre a preoccuparsi di mantenere la promessa che aveva fatto a Yase-hime.
Continua a leggere